Hotels: perfetti edifici "green"

Nel mutevole mondo del hotel design, grandi catene alberghiere, così come proprietari di singoli hotel, sono costantemente alla ricerca di intercettare e soddisfare le esigenze ed il gusto dei clienti. Facendo questo si cerca di trovare una identità distintiva ed ovviamente un profitto. Mentre la moda e’ in costante cambiamento, la volontà per un ambiente sostenibile è una realtà che si rafforza ed implementa con nuovi regolamenti in ogni paese. La sensibilita’ al sostenibile e’ quindi una tendenza che vale la pena sfruttare e così facendo aumentare i profitti.
Nell’industria ricettiva una parte degli operatori e costruttori pensa che costruire un albergo ecologico non e’ possibile senza abbassarne gli standard, anche in considerazione del tipo di utenza che spesso e’ simultanea. Hanno ragione?

In considerazione della crisi finanziaria e l’aumento del costo dell’energia, un edificio sostenibile e’ sicuramente una proposta interessante. Come primo vantaggio genera un risparmio di tempi e costi nel processo di costruzione. Infatti, se è vero che la fase di progettazione iniziale è generalmente più lunga ed impegnativa, è anche vero che la documentazione finale sarà più facile da produrre perché tutte le informazioni necessarie saranno già state decise nel dettaglio. Inoltre l’approccio olistico che un edificio “green” ha bisogno per produrre un progetto più dettagliato e coordinato è di benefico a tutto la fase di realizzazione. Inoltre un edificio efficiente pone l’attenzione su i costi di costruzione e di gestione, perché non c’è nessun edificio sostenibile se non si raggiunge il triplice risultato; crescita economica, equilibrio ecologico e progresso sociale.

Ma come armonizzare tutti gli elementi “sfavorevoli” e sfruttarli per raggiungere i risparmi energetici ed economici? Quali sono gli elementi fondamentali che non vanno trascurati nella progettazione? Di seguito abbiamo cercato di elencarne alcuni senza avere la pretesa di stilare una lista completa.
Il sito. La posizione è un fattore molto importante che deve essere preso in considerazione. Orientamento, esposizione alla luce solare, quantità di precipitazioni, direzione del vento predominante e comprensione delle flora locale sono i altri parametri principali. Tutti devono essere analizzati e utilizzati a vantaggio dell’edificio. Per esempio, i pannelli solari non sono necessari in edifici alti (sebbene alcune regioni possono dare sgravi fiscali per l’utilizzo) e nella maggior parte dei casi le pale eoliche sono totalmente inefficaci. Mentre utilizzando piante autoctone ed alberature oppure introducendo aree verdi nell’edificio si potrebbero ottenere notevoli vantaggi energetici dissipando il calore e l’inquinamento dell’aria.
L’involucro. Un’efficiente forma, materiali e colori possono migliorare notevolmente l’efficienza di un edificio. In un clima caldo le ombreggiature sono altamente benefiche aumentando il comfort interno ed evitando sia l’abbagliamento che l’irradiazione di calore. Pareti ben dimensionati e con l’adeguato isolamento termico miglioreranno enormemente il comfort dell’ospite e genereranno un consistente risparmio nel consumo di energia sia in climi caldi che in freddi.
L’ acqua. Un hotel può avere centinaia di camere e quindi un elevato utilizzo di acqua. Al fine di tagliare i costi si possono introdurre semplici dispositivi come rubinetterie a basso flusso e scarichi a doppio pulsante per citarne i più comuni. Ulteriore notevole risparmio può essere raggiunto con il riutilizzo delle acque grigie e piovane, sempre se consentito dai regolamenti locali. Quest’acqua può essere anche utilizzata per i servizi igienici o per l’irrigazione. Così facendo, con quasi nessun costo aggiuntivo, sarà possibile consentire notevoli risparmi per l’operatore.
Impianti. Un hotel è composto da piani di camere, ristoranti, bar, Hall, palestra e altre strutture. Alcuni hanno conference center e/o SPA. Tutti questi spazi differenti facilitano la costruzione di un edificio efficiente perché si potranno avere notevoli risparmi di scala. Quindi con un’accurata progettazione meccanica, e l’implementazioni discusse precedentemente sarà possibile ridimensionare l’intero sistema raggiungendo notevoli risparmi sia nella costruzione che nella manutenzione. Infine, impianti di geotermia o torri di raffreddamento posso essere utilizzate per edifici di notevoli dimensioni.
Risparmio energetico. Un ulteriore risparmio nel consumo di energia può essere raggiunto con l’introduzione di lampadine più efficienti (meno energia e calore). Queste sono generalmente più costose ma durano di più risparmiando così nella manutenzione. Vantaggioso per l’edificio è anche un BMS (Building Management System) che taglia il consumo li dove non è necessario. Nessun cliente si lamenterà se non c’è nessuna luce accesa in uno spazio vuoto. Gli impianti più avanzati di gestione possono anche considerare la luce del sole esterna e di conseguenza alzare o abbassare le tende oppure accendere e spegnere l’illuminazione esterna. Il BMS può essere collegato anche con il sistema di gestione dell’ hotel e lasciare in standby camere non occupate. Questa soluzione sarà conveniente solo se un adeguato ombreggiamento ed isolamento termico è stato usato nella costruzione, altrimenti la corrente sarà necessario al fine di evitare l’eccessivo surriscaldamento che genererebbe disagio quando l’ospite entrerebbe in una stanza per la prima volta. Anche l’illuminazione esterna può essere migliorata con la scelta di apparecchi adeguati che non disperdono la luce nel cielo o peggio nelle stanze degli ospiti. I vantaggi si avranno in costi inferiori, basso inquinamento luminoso e maggior comfort per gli ospiti.
Quindi, la lista delle possibili soluzioni disponibili agli operatori per ottenere un hotel maggiormente sostenibile sono molte, e le idee descritte in precedenza sono esemplicative di perche’ e come si possa essere “green” ed allo stesso tempo risparmiare costi aumentando il comfort per gli loro ospiti. Il giusto mix tra quali aspetti implementare nel design e nella ordinaria manutenzione di ogni hotel dovra’, per essere sostenibile, sfruttare le caratteristiche del singolo edificio.

E’ comunque innegabile che per qualsiasi edificio, indipendentemente dalla posizione, grandezza e livello di finiture, un hotel sostenibile attirerà maggior interesse del pubblico generando quindi maggiori entrate e rendendolo maggiormente competitivo un domani quando tali implementazioni saranno obbligatorie.