Copertina_1

Parco della Musica

Luogo

Cagliari

Cliente

Comune di Cagliari

Descrizione

Studio Speri ha vinto la competizione per la progettazione esecutiva del nuovo “Parco della Musica” di Cagliari.
Il progetto consiste in un disegno di rinnovo e rifunzionalizzazione urbana che si estende ad una vasta area cittadina, comprendente il Teatro lirico ed il suo ampliamento, la Piazza Nazzari con parcheggio interrato su due livelli e la Nuova Piazza da realizzare nell’area compresa tra la nuova esistente struttura alberghiera-congressuale ed il teatro stesso.

I criteri base che hanno orientato l’intero progetto sono stati i seguenti:

pedonalizzazione quasi integrale dell’area, con la chiusura al traffico di un tratto della via Cao di San Marco, l’eliminazione dei parcheggi di superficie e la creazione di nuovi parcheggi interrati (372 + 42 motocicli), con la conseguente razionalizzazione della viabilità;

rottura dell’isolamento dell’attuale spazio urbano, collegandolo con percorsi pedonali alla viabilità che definisce l’attuale isolato e rendendolo attraversabile e permeabile in tutte le direzioni;

ridefinizione dell’invaso utilizzando le masse costruite ed eventuali quinte di alberi e cespugli per limitare la presenza di edilizia non qualificata, attualmente fortemente visibile sul contorno;

forte formalizzazione dello spazio urbano, avvalendosi ancora dei nuovi volumi e delle masse verdi da inserire e soprattutto introducendo forme riconoscibili e autorappresentanti.

    Al fine di migliorare la situazione esistente del teatro si è deciso di creare nuovi spazi per le sale prova, i laboratori, i magazzini ed i depositi per le scene. In particolare, per quel che riguarda le Sale Prove, si è proceduto a ridefinire una struttura polifunzionale che, mediante la variabilità delle configurazioni che essa potrà assumere, renderà possibile sia la realizzazione di piccoli spettacoli operistici e di musica da camera alla presenza di 300 spettatori che lo svolgimento delle diverse prove per la regia, per l’orchestra e per il coro per la preparazione delle manifestazioni operistiche.

    Inoltre si è ritenuto opportuno ridefinire una nuova organizzazione e una nuova ubicazione delle Centrali Tecnologiche, per migliorare le condizioni di sicurezza della struttura e per ridurre il loro impatto nei confronti dell’ambiente urbano della nuova Piazza.

    In termini volumetrici, i nuovi elementi oggetto della progettazione di completamento saranno costituiti principalmente dal Blocco polivalente, dal Connettivo di distribuzione e collegamento e dai due diversi Nuclei, destinati rispettivamente ai Laboratori-Magazzini, ed alle Nuove Centrali Tecnologiche. Il corpo articolato è stato essenzialmente concepito come una copertura praticabile, che costituirà il basamento per il corpo emergente, coperto in rame, della struttura polivalente e che, mediante scale e cordonate per disabili, realizzerà il collegamento diretto tra la piazza e la nuova piazza del Parco della Musica, progettata lungo via dei Giudicati.

Progetti correlati