Tower

Torre di controllo Malpensa

Luogo

Malpensa - Milano

Cliente

RTI Impregiro S.p.A. - E.N.A.V. -

Descrizione

L’aeroporto internazionale di Milano, “Malpensa 2000”, è stato inaugurato nel novembre del 1998 ed è diventato uno dei principali scali europei. Studio Speri, in collaborazione con lo studio Valle, è risultato vincitore dell’Appalto concorso internazionale bandito da E.N.A.V. che prevedeva la realizzazione della Torre di Controllo con gli uffici correlati e della Centrale Tecnologica del nuovo aeroporto.

Studio Speri si è occupato della progettazione strutturale di tutti gli impianti di cui sopra, proponendo una soluzione che assicuri il funzionamento ininterrotto delle attività di controllo ed assistenza al traffico aereo anche durante il verificarsi di condizioni critiche (evento sismico) e nell’assoluto rispetto delle specifiche tecniche ICAO: strutture resistenti a carichi eccezionali, materiali che richiedono una ridottissima manutenzione, impiego di tecnologie dotate di tutti gli accorgimenti necessari a minimizzare la possibilità del “fuori servizio”.
La torre di controllo, alta circa 70 metri, ha la struttura portante in c.a. con base circolare, variabile da 30 a 50 cm. La rigidezza della base è ottenuta con il supporto dei solai orizzontali e della scala centrale.
Tre corpi aggettanti, realizzati in carpenteria metallica, sono portati dal nucleo centrale in c.a: un cono capovolto, sulla sommità, che ospita il dipartimento Meteo; due scatole rettangolari, che accolgono gli uffici annessi alla torre, sono appese all’elemento portante centrale; un tronco di cono, sotto i due corpi rettangolari, in cui hanno sede gli uffici del controllo di volo. I solai sono costituiti da travi metalliche e solette in c.a. su lamiera grecata; i pilastri e le travi in profilati metallici sono collegate al fusto in c.a. con piastre e bulloni.
Il blocco uffici, che ospita le funzioni operative e tecniche, è costituito da un edificio a telaio di 3 piani in c.a. La struttura in elevazione si compone di pilastri e travi che hanno dimensioni variabili nei diversi livelli.
La Centrale Tecnologica, costituita dal fabbricato in c.a. con pilastri e solai tipo “predalles”, è destinata ad ospitare gli impianti a servizio delle unità predette ed un magazzino.

Progetti correlati