Ufficio_ENAV_roma_speri_design_vetro_marmo_moderno_COPERTINA

UFFICI ENAV VIA SALARIA

Luogo

Roma

Cliente

Autostar

Descrizione

I nuovi uffici per una delle sedi direzionali e amministrative dell’ENAV, sono stati realizzati dai progettisti di Studio SPERI e terminati nel primo semestre del 2018. L’incarico ha previsto un rinnovamento totale: particolare rilevanza ha avuto la sostituzione dell’involucro, al fine di migliorare le prestazioni di efficienza energetica. L’edificio è articolato in 3 piani, più un piano seminterrato. Lestrutture, mantenute, sono in cemento armato.

CONSOLIDAMENTO - Primo intervento è stato il consolidamento dei solai latero-cementizi, con l’apposizione di uno strato di intonaco armato all’intradosso dei solai per l’antisfondellamento delle pignatte in laterizio. Successivamente è stata effettuata la sostituzione dell’ascensore al fine di consentire al nuovo dispositivo di servire il piano seminterrato. I setti del vano ascensore in cemento armato sono stati consolidati mediante apposizione di fibre di carbonio.  Il corpo scala è stato dotato di evacuatore naturale di fumo e calore (ENFC) con cupola apribile in PCC per divenire via di fuga.

INTERIOR DESIGN, eseguito da L4, ha utilizzato le sueguenti soluzioni.

Scale: illuminazione con stripled; rivestimento con gres ceramico COEM Reverso Travertino Beige; rivestimento di tutte le pareti del corpo scala con lastre 120×240 cm di gres ceramico COEM; e installazione di parapetti vetrati.

Piani Uffici: È stato installato un sistema di pavimento sopraelevato, con struttura portante e plotte in silicato di calcio Schnider Electric Unifair, per consentire il passaggio degli impianti elettrici al di sotto della pavimentazione; per gli ambienti è stata scelta la pavimentazione in PVC Forbo, con moduli da 100×100 cm, che è stata pretrattata in modo da risultare removibile e facilmente ricollocabile, ai fini di garantire l’ispezionabilità dell’impianto elettrico. Gli ambienti open space e gli uffici singoli sono stati dotati di controsoffitti con doghe acustiche di dimensione 30×120 cm Rockfon Blanka; gli uffici singoli e le sale riunioni sono stati schermati con pareti vetrate senza struttura verticale. L’illuminazione degli uffici avviene mediante plafoniere dimmerabili Novalux 30×120 cm incassate nel controsoffitto , mentre i corridoi sono illuminati con strip-led

I blocchi centrali, destinati quasi esclusivamente ai servizi igienici, sono stati insonorizzati con l’apposizione di lastre acustiche in cartongesso e poi rivestiti con gres ceramico Porcelanosa in lastre di dimensioni 100×300 cm sp. 3 mm. Le porte degli antibagno sono rasomuro, rivestite con gres. Pareti e pavimenti sono stati rivestiti con lastre in gres ceramico in formato 60×120 cm;

Impianti meccanici a servizio dell’Immobile sono suddivisi in modo tale da rendere autonomo ogni singolo piano, sia per il condizionamento, sia per il trattamento aria. Mandata e ripresa dell’aria avvengono attraverso bocchette incassate nei controsoffitti.

Per il nuovo involucro, gli ingegneri di Studio SPERI hanno lavorato prefiggendosi come obiettivo primario del progetto un adeguato compimento della massima efficienza energetica. L’involucro dell’edificio, originariamente a celle alternate trasparenti ed opache, è stato completamente trasformato e il nuovo involucro risulta interamente vetrato, con grandi moduli larghi 100 cm e alti da 120 a 240 cm, alternati a superfici verticali rivestite in gres effetto travertino. Con lo stesso materiale sono stati realizzati il basamento e il coronamento delle facciate. Anche la copertura ha subito modifiche all’insegna della sostenibilità con il miglioramento dello strato di isolamento termico. È stato pensato anche un box vetrato per l’accesso in copertura, con la finalità di migliorare l’illuminazione consente nella parte centrale del secondo piano

Al piano seminterrato / autorimessa è stato sostituito il vecchio portone metallico con un portone sezionale Hormann vetrato.

L’esterno dell’edificio è stato anch’esso riqualificato al fine di omogeneizzarlo alle finiture degli interni. Il piazzale di accesso è stato pavimentato con lastre carrabili in gres effetto travertino, così com’è stato rivestito il piazzale retrostante con blocchetti di porfido del Trentino disposti ad archi contrastanti. Anche a livello di illuminazione, esternamente, è stato sostituito per intero il sistema, caratterizzato da pali elettrificati e luci a led.

Progetti correlati