Sisma Bonus: Cessione credito - Chiarimenti Agenzia Entrate

Nessuna rilevanza nella forma utilizzata per procedere alla cessione del credito. L’unica condizione imprescindibile è che l’amministratore del condominio (o, nei casi previsti, il condomino incaricato), comunichi all’Agenzia delle entrate l’avvenuto trasferimento del bonus. Con la risoluzione SismaBonus_Risoluzione-cessione-del-credito-84E_AgenziaEntrate, l’Agenzia delle Entrate ricapitola i principali documenti che dettano disposizioni e forniscono chiarimenti sulle modalità applicative del beneficio sismabonus e ecobonus. In sintesi, la misura agevolativa prevede che il singolo condomino possa cedere (in tutto o in parte) la propria “porzione” di detrazione, per gli interventi effettuati sulle parti comuni del fabbricato, a chi ha svolto i lavori o a privati. Il contribuente che opta per la cessione comunica all’amministratore, entro il 31 dicembre dell’anno in cui in cui è stata sostenuta la spesa, l’avvenuta cessione del credito e la relativa accettazione da parte del cessionario, indicando la denominazione e il codice fiscale del beneficiario, oltre al proprio nome, cognome e codice fiscale.